Trasparenza: intesa tra Cittanova e Taurianova

Promuovere la diffusione della cultura dell’integrità, della trasparenza e del contrasto alla corruzione e all’illegalità in ogni sua forma, per contrastare adeguatamente i fenomeni corruttivi, intesi nel più ampio senso possibile.

In questa ottica i Comuni di Cittanova e Taurianova hanno concordemente stabilito di promuovere un rapporto di collaborazione in materia di formazione del personale, finalizzata alla prevenzione ed al contrasto dei fenomeni corruttivi, al fine di valorizzare le reciproche conoscenze e competenze.

Queste le ragioni che hanno indotto i due Enti a sottoscrivere un Protocollo d’intesa per regolamentare i contenuti e le modalità della collaborazione.

Nel concreto le attività, che coinvolgeranno nella formazione per la lotta alla corruzione anche i rappresentanti degli organi di governo dei due Comuni, prevedono la possibilità di organizzare apposite sessioni di approfondimento sui temi più rilevanti dell’azione amministrativa.

Il Protocollo d’intesa riguarda le forme di collaborazione che saranno attivate tra i Comuni di Cittanova e Taurianova al fine di realizzare attività di formazione del personale dipendente e per promuovere proprie politiche di integrità, trasparenza e contrasto della corruzione e dell’illegalità in ogni sua forma e manifestazione.

I due Enti saranno perciò impegnati a promuovere incontri, conferenze, seminari e tavole rotonde, nonché studi e progetti di ricerca.

Lo scopo che si prefiggono i promotori dell’iniziativa attiene all’elaborazione di strumenti di prevenzione della cattiva amministrazione e alla diffusione di buone pratiche volte al miglioramento dell’azione pubblica e alla sensibilizzazione del proprio personale dipendente negli specifici settori maggiormente esposti al rischio della corruzione.

Le ragioni dell’accordo hanno alla base il comune interesse a promuovere un rapporto di collaborazione in materia di formazione del personale, finalizzata alla prevenzione ed al contrasto dei fenomeni corruttivi, al fine di valorizzare le reciproche conoscenze e competenze.

Il tutto senza alcun onere finanziario a carico dei bilanci dei due Comuni sottoscrittori che metteranno a disposizione le risorse umane e strumentali necessarie per lo svolgimento delle attività previste dal Protocollo che ha durata triennale.