Cittanova, tre giorni di iniziative dedicate a Teresa Gullace

Oggi sarebbero 74 anni: il 3 marzo 1944 Teresa Talotta Gullace, nata a Cittanova l’8 settembre 1907, fu uccisa dai soldati nazisti durante l’occupazione di Roma mentre tentava di raggiungere il marito appena fatto prigioniero. La sua figura divenne quasi subito un simbolo della resistenza romana e l’anno successivo ispirò il grande regista Roberto Rossellini per il personaggio della Sora Pina, interpretata da Anna Magnani nel film capolavoro “Roma città aperta”.
L’Amministrazione comunale di Cittanova, non volendo sovrapporre il ricordo della trentaseienne martire della Resisistenza alle imminenti consultazioni elettorali ha spostato alla prossima settimana gli eventi dedicati a Teresa Talotta Gullace. I tre giorni di memoria e di riflessioni partiranno giovedì 8 marzo, giorno in cui la cittanovese sarà interprete anche dei valori alti della festa della Donna. La mattina nei licei classico e scientifico Antonino Orlando ricorderà la sua figura con gli studenti che saranno così preparati ai due eventi del 9 e del 10. Il pomeriggio incontro nelle scuole primarie per illustrare il concorso per studenti “una mimosa per Teresa”.

Venerdì 9 marzo primo appuntamento alle 9 con gli studenti del liceo scientifico per BooktoPlay, organizzato dall’associazione culturale incroci: una mattinata al Cinema Gentile per vedere insieme il film “Roma Città aperta” e poi commentarlo con il giornalista Rai Piero Badaloni e con il sociologo Giap Ercole Parini. Modereranno i giornalisti Paola Bottero e Alessandro Russo.
Alle 17 l’Amministrazione comunale incontrerà i cittadini, le associazioni e i giornalisti al Polo della Legalità. RICORDARE PER SAPERE CHI SIAMO: questo il titolo e l’obiettivo della tavola rotonda cui parteciperanno il giornalista Rai Piero Badaloni, il presidente del Consiglio regionale Nicola Irto, il presidente del Parco Nazionale d’Aspromonte Giuseppe Bombino, il sindaco della Città Metropolitana di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà e il sindaco di Cittanova Francesco Cosentino.

“Il ricordo è il tessuto dell’identità”, insegnava Nelson Mandela. Partendo dal ricordo di Teresa l’obiettivo sarà quello di tessere insieme l’identità di Cittanova Città Gentile, che proprio in questo 2018, il 12 agosto, compirà 400 anni.

Sabato 10 marzo doppio appuntamento teatrale: la mattina con gli studenti del liceo classico, la sera con i cittadini, per “Teresa”, rappresentazione della Compagnia della Rosa.